Precedenti edizioni

2012 – 2019 cinque edizioni del premio

nel 2021

Narrare la Parità

diventa

Narrating Equality


Il premio nasce nel 2012 ed esordisce  con la prima edizione,  registrando una buona accoglienza a livello nazionale con l’invio di un centinaio di storie provenienti da tutta Italia con particolare riferimento alle aree centro settentrionali. La casa editrice che pubblica il testo vincitore scritto e illustrato da  Federica Castagnoli è  E chi te lo dice?, edito da Coccole e Caccole Book.


Con la seconda edizione del premio (2015) la competizione cresce e si allarga da un punto di vista della diffusione, attraverso l’inserimento in  riviste specializzate sia per il numero di storie inviate. La Premiazione finale del testo vincitore Chi trova un pirata trova un tesoro di Francesca Bossini, illustrato da Agnese Baruzzi  editato da GIRALANGOLO all’interno della collana Sottosopra, viene realizzata  nello  spazio   WE Women for Expo 2015 di Milano, accogliendo un vasto pubblico interessato alla lettura per bambini e bambine.


La terza edizione del premio  (2016) registra un passo avanti in fatto di diffusione, definendosi: UN PREMIO PER L’EUROPA. NARRARE LA PARITA’. La novità di questa edizione che si avvale di numerosi e prestigiosi patrocini, sta nel respiro europeo che NARRARE LA PARITA‘ intende acquisire: il premio sarà infatti lanciato e diffuso anche nei Paesi UE, avviando sinergie con quei soggetti pubblici e privati, che per fini istituzionali o per finalità riconosciute si occupano di Letteratura per l’infanzia. Il testo vincitore è Un compleanno nella giungla di Simona Miola, illustrato da Daniela Volpari.


Ancora più europea la quarta edizione del premio  (2017) che intende allacciare rapporti e dare vita a sinergie con scuole e  istituzioni europee che si occupano di educazione e di salvaguardia dei DIRITTI UMANI. Il testo di Daniele Bergesio, Una partita in ballo, illustrato da Francesco Fagnani , edito da GIRALANGOLO si svolge presso gli amici dell’Istituto Italiano di Cultura di Strasburgo alla presenza di un folto gruppo di sostenitori e sostenitrici.


Con la quinta edizione il premio registra un salto di livello qualitativo, soprattutto per la diffusione e le condizioni  assicurate al testo vincitore. Viene previsto un premio di 1.000 euro all’autore/autrice primo classificato come anticipo alle royalties dovute, oltre alla pubblicazione in lingua italiana del testo, da parte di MATILDA Editrice e in lingua spagnola e inglese da parte della casa editrice NubeOcho. Il testo vincitore è Turchina la strega (in spagnolo Cosas de Bruja e in inglese Witchy things) di Mariasole Brusa, illustrato da Marta Sevilla. I prestigiosi riconoscimenti  internazionali che il testo vincitore di questa edizione ha conquistato per adesso, (White Revens 2020, Chicago public Library, Bank Street College for Education di New York) ne confermano la qualità e la professionalità  del premio e dei suoi organizzatori.


Gli autori premiati

     Marta Morros          Mariasole Brusa          Daniele Bergesio          Simona Miola        Francesca Bossini        Federica Castagnoli

LE INFORMAZIONI SULLA PROSSIMA EDIZIONE DEL PREMIO SONO PUBBLICATE SULLA PAGINA DELLA VII EDIZIONE


Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...